• Image of Boris Vian

"Il disertore è una canzone scritta da Boris Vian nel febbraio del 1954. Il suo antimilitarismo ha provocato molte polemiche. Si tratta di una lettera indirizzata al Presidente francese scritta da un uomo che ha ricevuto la cartolina militare che lo chiama alla guerra".

Citazione da Wikipedia


"Boris Vian (Ville-d'Avray, 10 marzo 1920 – Parigi, 23 giugno 1959). Animato da un vitalismo forsennato, fa di tutto: fonda un locale notturno che accoglie le celebrità del mondo dell'arte, delle lettere e dell'esistenzialismo. Traduce, scrive di jazz, teatro e varietà. Si laurea in ingegneria cartaria, si sposa, si risposa e riesce perfino a pubblicare, presso Gallimard. Ma i suoi romanzi, seri, surreali e struggenti, sono un fiasco, vendono poche centinaia di copie. Celebrità e grande scandalo gli verranno invece da un breve, crudelissimo pulp a sfondo erotico, scritto per scommessa e sotto pseudonimo: J'irai cracher sur vos tombes (Sputerò sulle vostre tombe).
Muore non ancora quarantenne, dopo aver scritto cinquecento canzoni, una decina di romanzi, e piéces teatrali".

Citazione da Wikipedia